Tag: gennaio marche inverno viaggio food

GENNAIO [nuovo inizio, nuovo viaggio]

GENNAIO [nuovo inizio, nuovo viaggio]

 

Ricominciare. E’ il verbo più usato all’inizio di ogni nuovo anno. Ricominciare a fare la dieta, ricominciare con i propositi lasciati a metà l’anno precedente, ricominciare a studiare. Come se il tempo si fosse fermato per un po’, lasciando un po’ di spazio a cose altre, più futili, per poi ricominciare a scorrere come sempre.

Gennaio è il mese in cui si fanno dei progetti. Una specie di risveglio dopo il torpore di un breve sonnellino. La spinta calda che affronta il freddo inverno che gela anche i pensieri. E ricominciare significa anche non dimenticare. Tornare anche più indietro dell’anno appena trascorso. Ancora un po’ più indietro.

Gennaio mi ha fatto sempre pensare al passato. E la neve a delle vecchie foto dei libri di storia. E ai racconti di mio nonno. Gennaio è il mese del ricordo. Si. Ricordare. Ma anche altro oltre al rinnovo dell’abbonamento alla palestra. E’ il mese in cui si ricorda la deportazione. Quella ebraica. Che si fa simbolo di tutte le guerre e genocidi passati e presenti. Che ricorda, come un evidenziatore su un’agenda, un appuntamento importante. Quello della memoria. Che si volta al passato ma si deve affacciare sul futuro. Facendo guardare con occhi diversi il mondo che gira intorno a noi.

Ecco. Un altro proposito e verbo per il nuovo anno. Ricordare. E forse ricominciare a farlo. Il viaggio, in questo caso, non ci porterebbe molto lontano. Ma nei paesini a noi vicini. Terre native dei nostri genitori, dei nostri nonni. Perche’ in ognuno di questi c’è un segno lasciato dalla storia, che basta cercare, guardando un po’ più in là del nostro naso.

Il viaggio consigliato oggi è attraverso le nostre radici. E fidatevi, farete delle interessanti scoperte.Guardatevi intorno. Cercate. Usate parole chiave. E buon viaggio.

 

Petra Feliziani