PENNE RIGATE INTEGRALI ALLA CREMA DI TALEGGIO E SPINACI

PENNE RIGATE INTEGRALI ALLA CREMA DI TALEGGIO E SPINACI

Ingredienti per 4 persone

  • 360 g di penne rigate integrali
  • 200 g di taleggio
  • 1 bicchiere di latte
  • 2 mazzetti di spinacini freschi
  • 1 spicchio di aglio
  • Una manciata di pinoli
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione

Sciacquate velocemente gli spinaci sotto acqua fredda corrente poi versate in padella un filo d’olio, aggiungete l’aglio, mettete sul fuoco e lasciate dorare l’aglio. Togliete l’aglio, aggiungete gli spinaci e fateli cuocere a fiamma bassa fino a farli ammorbidire. Nel frattempo, fate tostare i pinoli in un pentolino e cuocete la pasta in abbondante acqua salata, tagliate il taleggio a cubetti, aggiungeteli agli spinaci e unite anche il latte in modo da far sciogliere il taleggio senza però farlo sobbollire. Scolate la pasta e fatela saltare in padella con i pinoli e la crema di taleggio e spinaci. Aggiustate di sale, insaporite con il pepe e servite immediatamente.

 

Indicazioni nutrizionali

Gli spinaci sono una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Chenopodiacee (Spinacia oleracia L.) ed è originaria dell’Asia sudoccidentale. Furono introdotti in Europa intorno all’ anno 1000; sembra che gli Arabi abbiano conosciuto questa pianta in Persia contribuendo successivamente a diffonderla in altri paesi.

Il valore nutritivo degli spinaci è notevole: oltre a carboidrati, proteine e grassi essi contengono anche molte vitamine (A, B, C, D, K, P). Tra queste contengono acido folico, che contribuisce a stimolare la produzione di globuli rossi e che risulta efficace nella prevenzione di tumori e di patologie cardiovascolari.

Gli spinaci sono anche un’ottima fonte di luteina, che è una sostanza di origine naturale, nota per le sue proprietà antiossidanti e protettive sulla vista.

Gli spinaci inoltre sono ricchi in sali minerali come ferro, calcio, fosforo, potassio, sodio, magnesio, zinco. Per questo motivo e per la presenza di ossalati sono un alimento da sconsigliare in chi soffre di calcoli e di difficoltà della funzione renale, a maggiore ragione nei soggetti dializzati.

Per potere beneficiare delle proprietà salutari, conviene mangiarli crudi con olio e sale. Crudi, infatti, gli spinaci contengono acqua di vegetazione, nella quale i sali minerali rimangono in soluzione e non precipitano cristallizzandosi come avviene con la cottura e quindi sono più facilmente eliminabili dai reni.

Quando possibile, il consumo di spinaci risulta vantaggioso in caso di anemie sideropeniche ovvero provocate da carenza di ferro nell’organismo.

A differenza delle zucchine, alle quali la presenza di potassio e magnesio conferisce un’azione sedativa e miorilassante, gli spinaci hanno un effetto lievemente eccitante in quanto è minore la biodisponibilità di questi due minerali. Il consiglio quindi è quello di evitare di inserirli a cena se si ha il sonno disturbato oppure associarli ai pinoli.

Gli spinaci, come detto in precedenza, contengono ferro ma in quantità minore rispetto a tanti altri alimenti come ad esempio il fegato o addirittura la menta.

Il mito di Braccio di Ferro che mangiava spinaci perché contenevano molto ferro, secondo una prima ipotesi, nasce da un errore del chimico tedesco E. von Wolff che, nel 1870, avrebbe trascritto il valore di ferro con la virgola spostata di una posizione con il risultato di riportare un dato 10 volte superiore a quello da lui stesso misurato.

Un’ altra ipotesi attribuisce l’errore al fisiologo Gustave von Bunge: egli, infatti, nel 1890 avrebbe attribuito il valore del ferro degli spinaci secchi a quelli freschi.

Braccio di ferro, però, non mangiava gli spinaci perché contenevano il ferro ma il vero segreto della sua forza, nelle intenzioni del fumettista Segar, era la vitamina A, come emerge dalla lettura dei fumetti originali del forzuto marinaio.

ricetta e immagini del Dott. Enrico Magini

Biologo Nutrizionista
Esperto in Counseling Nutrizionale
Esperto in Nutrigenomica

Nutrizione nelle Varie Discipline Sportive
Cell. 339-8482746

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *