IL SACRO SI MANIFESTA COME COSCIENZA INTERIORE

IL SACRO SI MANIFESTA COME COSCIENZA INTERIORE

la sottile linea rossa malick

“Stiamo cercando di avvicinarci all’ignoto, di aprire la porta a ciò che è nascosto in noi e passare oltre. E’ necessario sottomettersi interamente a una voce interna, un sentimento del divino, al sacro in noi, ma possiamo farlo solo in parte.
Il Sacro si manifesta come coscienza interiore, Il divino, Dio, deve essere trovato all’interno, La verità, la sola verità è la coscienza.

Tutto ciò che esiste è costituito da tre forze. Possono essere rappresentate come:
il Padre, la forza attiva;
il Figlio la forza passiva;
lo Spirito Santo la forza neutralizzante.

Il Padre crea il Figlio, il Figlio ritorna al Padre. La forza che scende è quella che desidera ritornare, risalire.

Nell’uomo sono rappresentate dalla mente in opposizione al corpo. La forza neutralizzante è il desiderio che li unisce, che li connette. Tutto deriva dal desiderio, dalla volontà. Per rappresentare Dio, bisogna rappresentare queste tre forze.
Dove si riuniscono le tre forze, lì è Dio. Quando due forze si oppongono e una terza interviene a unirle, lì è Dio.

Possiamo dire: “Dio abbi pietà di me”.
Possiamo chiedere aiuto, per raggiungere ciò che è al nostro interno. Questo è l’unico aiuto. Il nostro scopo è questo: contenere, unire queste tre forze al nostro interno…. ESSERE.”

Madame de Salzmann – La Realtà dell’Essere
© 2011 Casa Editrice Astrolabio – Ubaldini Editore Roma

 

04455321

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *