a916e9bcf2d48cfefde6532bc5549df7

Il melone ha proprietà diuretiche: come tutti i frutti che contengono tanta acqua e fibre.
La loro presenza non lascia posto alle calorie che sono, infatti, solo 34 ogni 100 grammi il che lo rende un frutto perfetto per chi deve seguire un regime dietetico controllato. Ne basta una fetta per migliorare e riattivare l’intestino pigro.
Questo dolcissimo frutto non da solo una sensazione rinfrescante, ma è davvero utile applicato sulla pelle scottata dal sole. Se continuate a leggere scoprirete un’ottima lozione fai da te.

5e8f1798fe7e1f08eb1253d0b8b41646

Appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae (la stessa dell’anguria). Come per le pesche, sono molte le specie di melone che si possono trovare sul mercato: con buccia retata, con buccia liscia (solitamente i meloni precoci), i meloni bianchi che generalmente troviamo in inverno.

Melone

Sali minerali: d’estate senza non si può!

La presenza di fosforo e calcio lo rende un ottimo alleato della formazione e della resistenza ossea.
Il fosforo è un elemento essenziale per il trasporto delle molecole di ATP (adenasina trifosfato), una molecola presente in tutti gli organismi viventi ed è il maggiore accumulo di energia immediatamente disponibile. 
Il calcio rappresenta il 40% di tutti i minerali presenti nell’organismo, incide sulla contrazione muscolare (compreso il cuore), il funzionamento del sistema nervoso centrale e la coagulazione del sangue. 
In questo dolcissimo frutto troviamo anche discrete quantità di magnesio che interviene nell’attività di oltre 300 sistemi enzimatici, nella biosintesi dei lipidi e delle proteine. Se assunto in grandi quantità ha effetti lassativi.

1d4e6426c10c5447eefebcfa786dbfc6

Un frutto “abbronzante” e protettivo nello stesso tempo

La presenza di beta carotene che stimola la produzione di melanina fa rientrare il melone tra i frutti prediletti per migliorare l’abbronzatura.

Un contenuto cospicuo è rappresentato dalla vitamina A. Essa contribuisce al funzionamento regolare della retina e quindi della vista. Inoltre agisce come cofattore in vari sistemi enzimatici ed è fondamentale per la crescita delle ossa. In gravidanza è implicata nello sviluppo embrionale. In particolare i carotenoidi, che sono i suoi precursori, svolgono anche un’azione antiossidante ed aiutano la produzione di collagene e quindi favoriscono la guarigione di tagli ed escoriazioni.
La vitamina A contribuisce a mantenere la pelle sana, diventando utile nel trattamento dell’acne e delle ulcere cutanee. Per gli stessi motivi il melone viene anche impiegato nella cosmesi: è un ingrediente per maschere idratanti e antirughe. Rinforza e protegge dalle infezioni polmonari e aiuta i capelli a restare folti.

d6fdedb6830c4cfb5f669708018cd878

Oltre a ciò, ricordiamo anche la sua disponibilità di vitamina C la quale stimola e rafforza il sistema immunitario, ritarda l’invecchiamento cellulare. Si dimostra per giunta fondamentale per permettere l’assorbimento di altre sostanze nutritive, che concorrono al nostro benessere generale.
Ed il benessere sta anche nel piacere di iniziare il pasto con la famosa combinazione prosciutto e melone che è ottima per creare un senso di sazietà.
Molto alte sono anche le percentuali di vitamina B6. Questa fa parte delle vitamine del gruppo B che lavorano in sinergia per contribuire a convertire gli alimenti che assumiamo in energia.
La vitamina B6  agisce da coenzima, in quanto è necessaria per decine di reazioni biochimiche che aiutano l’organismo a mantenerci in salute.
Contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario e nervoso, alla formazione dei globuli rossi e al metabolismo energetico. Risulta positiva anche per combattere l’irritabilità tipica della sindrome premestruale.

  MELONE-GIALLO-3

Doposole naturale

La lozione rinfrescante “fai da te”, al melone e argilla: sbucciare un melone maturo, frullare la polpa e filtrarla attraverso un fitto colino. Raccogliere il succo in una terrina, aggiungere un cucchiaino di argilla verde e mescolare per un minuto. Lasciate riposare per 5 minuti. Dopo un’eccessiva esposizione al sole, se la pelle brucia particolarmente, immergere un batuffolo di cotone nel liquido e tamponare delicatamente le parti arrossate, ripetendo l’azione fino ad ottenere il sollievo desiderato. Lasciate agire per qualche minuto, quindi risciacquate con acqua tiepida.

97bbb186c88bfa5abb275ccc35c750c9

Curiosità

Livelli ematici elevati di omocisteina sono associati ad un aumento del rischio di degenerazione maculare. La vitamina B6 ed altre vitamine del gruppo B contribuiscono a diminuire i livelli di omocisteina e a salvaguardare la vista. Anche acido folico e vitamina B12 sono utili per ridurre eventuali livelli elevati di omocisteina.

I ricercatori del Karolinska Institutet in Svezia hanno raccolto una serie di dati da studi precedenti per indagare l’associazione tra assunzione di vitamina B6, livelli ematici di questa vitamina e la riduzione del rischio di tumore del colon-retto. Livelli ematici maggiori di vitamina B6 potrebbero prevenire questo tipo di tumori. Lo studio in questione è stato pubblicato su  The Journal of American  Medical Assosiation a marzo 2010.

4cd6e0b11f4c80a8c70dc75310bc642e

Questo ci fa riflettere sul fatto che l’assunzione di una determinata vitamina piuttoto che di uno specifico sale  minerale non è da considerarsi come unico rimedio ad una carenza nel nostro organismo. Spesso le carenze vitaminiche o di sali minerali dipendono da molteplici fattori che non riguardano solamente l’assunzione mancante o eccessiva di un alimento che contiene quel principio nutritivo. Ormai è chiaro come al corretto funzionamento dell’organismo concorrano innumerevoli dinamiche oltre allo stile di vita e quindi al benessere fisico e mentale.

Giulia Moscatelli

de68905c8451eededecb427e421ab696

 

Raccomandazioni sull’assunzione di vitamine

Assunzioni della vitamina b6

http://www.educazionenutrizionale.granapadano.it/it/corretta-alimentazione-e-stile-di-vita/consigli-sull-attivit%C3%A0-fisica/sport:-attenzione-ai-sali-minerali