Bok Choi al Salto 

Bok Choi al Salto 

“Il Cavolo cinese bianco, noto col nome comune di bok choi, è ormai arrivato da qualche anno sulle nostre tavole. In molti lo adorano, per il suo sapore delicato, per il facile utilizzo in cucina e per le sue proprietà nutrizionali.

Ha foglie carnose e croccanti, di colore verde scuro, un profumo piacevole, e un sapore fresco, con note di senape, che ricorda quello delle bietole, ma più succulento.

Dal punto di vista nutrizionale si contraddistingue per l’alta concentrazione di vitamine, sali minerali, calcio e fosforo, fibre e proteine, inoltre può vantare, a differenza degli altri tipi di cavolo, una maggiore concentrazione di polifenoli, antiossidanti e caroteni. Quindi un alimento dal notevole potere antinfiammatorio. Il bok choi richiede una cottura velocissima che non ne alteri le proprietà, in alternativa, si possono consumare le foglie (molto tenere e meno coriacee dei gambi ) anche crude, aggiungendole alle insalate.”

Tiziana Famoso

 

Ingredienti :
per 2 persone

 

  • 700 g di Bok Choi
  • 2 Spicchi di Aglio
  • 1 Cucchiaino di Olio di Sesamo
  • 1 Cucchiaio di Olio di Arachidi
  • 1 Cucchiaio di Salsa di Soia
  • 2 Cucchiai di Brodo Vegetale o Acqua Calda
  • Semi di Sesamo q.b.
  • Sale q.b.

Procedimento:

    1. Tagliate a circa 2 cm la base del cavolo e gettatela via, fate lo stesso con le foglie esterne scolorite e troppo dure. Tagliate ora il gambo a metà in senso longitudinale e lavate il cavolo in acqua fredda. Scolate e affettate a piccoli pezzi.
    2. In una piccola padella versate i semi di sesamo e fateli tostare.
    3. Prendete un wow, fate scaldare e versate gli olii, quando stanno per fumare aggiungete i spicchi di aglio in camicia. Lasciate andare per qualche secondo e poi aggiungete il cavalo, saltate per 3-4 minuti finché non comincerà ad appassire. Unite il brodo, la sala di soia e condite di sale. Fate saltare ancora per un paio di minuti, finché la verdura risulterà cotta ma ancora croccante.
    4. Servite con una spolverata di semi di sesamo tostati.

ricetta e foto di ricetta e foto Tiziana Famoso curatrice del blog LIMONE e LIQUIRIZIA 

 

consigli nutrizionali:

Il Pak Choi, conosciuto anche come bok-choy o cavolo cinese è una crucifera al pari del cavolo cappuccio, cavolo nero, cavolfiore, cavolo verza o i broccoli, rucola e ravanello.

Come tutte le crucifere anche questo ortaggio fornisce numerose sostanze estremamente benefiche per la nostra salute. Tra queste sono da menzionare i diltioltioni e gli indolo-glucosinati che agiscono stimolando la formazione del glutatione, fondamentale per i processi di ossido-riduzione che neutralizzano le scorie tossiche che si accumulano nel nostro organismo. Nello specifico queste sostanze sono degli antagonisti biochimici del cancro.

Analogamente, anche altre sostanze come i tiocianati, gli isotiocianati (di cui la glucorafanina ne è un esempio) i polifenoli, i flavonoidi, il betacarotene, la colorofilla e le vitamine A e C, fanno delle Crucifere gli alimenti per eccellenza capaci di contrastare l’insorgenza di tumori. In particolare il sulforafano, che si forma dalla glucorafanina per opera dell’enzima mirosinasi, ha dimostrato di possedere proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antibatteriche, ma soprattutto inibisce la divisione delle cellule tumorali.

Il problema è che la mirosinasi con la cottura viene distrutta, anche se un intestino sano è in grado di produrla: pertanto sarebbe bene evitare cotture prolungate nella preparazione delle crucifere.

Nel complesso tutte queste sostanze neutralizzano i radicali liberi, il cui eccesso fa invecchiare prima del tempo e male.

 

Dott. Enrico Magini
biologo nutrizionista
esperto in counseling nutrizionale
nutrizione nelle varie discipline sportive

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *