Ingredienti:

  • 300 grtofu naturale (una confezione)
  • 1 cucchiaio Tamari (o 1/4 di sale grosso)

 

ingredienti per la panatura:

  • 120 gr arachidi sbucciate

 

ingredienti per la pastella:

  • 50 gr farina ceci (o farina lenticchie rosse)
  • 100 gr acqua
  • 1 cucchiaio olio + q.b. per cuocere
  • 1/2 cucchiaino sale fino

procedimento:

  1. Come prima cosa preparate la pastella: in una ciotola mettete la farina scelta (ceci o lenticchie rosse), il sale, aggiungete l’acqua e l’olio. Mescolate per sciogliere i grumi e lasciate riposare per almeno mezz’ora.
  2. Sgusciate le arachidi fino a raggiungere il peso indicato. Tritatele grossolanamente e mettetele su un piatto: saranno la nostra panatura.
  3. Sciacquate il tofu dal liquido della confezione, tagliatelo a strisce e bollitelo 10 minuti in acqua e Tamari o acqua e sale. Questo serve a dare sapore al tofu e a renderlo più ricettivo alla panatura. Scolatelo e lasciatelo intiepidire.
  4. Impanate le strisce di tofu passandole prima nella densa pastella e poi nel trito di arachidi.
  5. Disponete le barrette impanate in una teglia e irroratele con un leggero filo di olio.
  6. Cuocetele a 200º statico per 20 minuti. In alternativa cuocetele in padella facendo attenzione nel girarle perché perdono facilmente la panatura. Un consiglio: lasciate molto spazio tra una barretta e l’altra, eventualmente cuocete in due riprese o usate due padelle.
  7. Servitele calde con un contorno di insalata mista e, eventualmente, qualche salsa di accompagnamento. Buon appetito!

Buon appetito

Nota: la panatura può essere fatta con frutta oleosa a piacere. Ottimi gli abbinamenti anacardi-mandorle (usatele con la pellicina marrone, sentirete che delizia!), mandorle-pistacchi, noci-anacardi.

ricetta e immagini del Blog VEGALLEGRI