800px-MtCarmelChurchjf1012_11

Denominazione botanica: Cananga odorata 
Sinonimi: Unona odoratissima (Unona odorantissimum) 
Famiglia: Anonacee 
Provenienza: Madagascar, Sumatra, isole Comore, Giava. 
Parti usate: fiori 

L’ylang ylang è uno splendido albero di notevoli dimensioni, raggiunge infatti i 18 metri di altezza. Il nome della pianta, Ylang ylang, deriva dagli splendidi fiori che essa produce, infatti ylang ylang significa “il fiore dei fiori”. Questi sono di colorazione gialla o bianca con sfumature verdi sui bordi e la forma a stella.
Le coltivazioni nelle diverse località danno vita a olli essenziali di qualità diversa; infatti non tutti concordano che cananga odorata e ylang ylang siano la stessa pianta ma piante molto affini.

ylang-ylang-flower

La profumazione dell’olio essenziale è calda e afrodisiaca. Già i coloni francesi la definirono “profumo afrodisiaco”. Infatti l’ylang ylang è un olio essenziale con un piacevole profumo, può essere utilizzato proprio come vero e proprio profumo afrodisiaco. E’ euforizzante, e può essere impiegato come profumazione per risvegliare i sensi, di lui e di lei (impotenza psicogena leggera, frigidità).

ylang-ylang-olio-essenziale_N1

Indicazioni
L’olio di Ylang ylang viene indicato come afrodisiaco, antidepressivo, antisettico, sedativo, per la cura della pelle facciale (massaggi).

Avvertenze
Come detto sopra, l’olio essenziale di Ylang ylang è dolce e afrodisiaco, può essere utilizzato come profumo naturale, ciò nonostante, non si dovrebbe eccedere nell’utilizzo in quanto la sua “potenza” può dare nausea o mal di testa.