cannella-lessissexy

Denominazione botanica: Cynnamomum zeylanicum Blume 
Famiglia: Lauracee 

La cannella é un piccolo albero sempreverde. Il pieno sviluppo della pianta avviene a circa 6 anni dalla nascita; è a questa maturità che la pianta è pronta per essere utilizzata e trattata come spezia o lavorata per altri tipi di estrazione. Per la lavorazione della pianta vengono utilizzati rami e tronco. I rami si spezzano in segmenti e a questi viene tolta la corteccia; questa è la parte destinata ad ogni tipo di uso.
La corteccia viene raschiata per privarla di ogni rugosità, quindi arrotolata in cilindri e fatta essiccare al sole. Questa è la cannella che tutti conosciamo.

Sicuramente la cannella rappresenta una delle spezie più utilizzate in cucina; il suo profumo caratteristico la rende ideale per infusi, profumazioni e cibi tipicamente orientali.
Esistono due tipi di cannella; la più famosa è quella di Ceylon ed è utilizzata anche per estrarre l’olio essenziale. La provenienza è indiana ma l’origine è dallo Sri-Lanka (ex Ceylon). L’altra specie è di origine cinese ed è diffusa in Laos, Vietnam e Indonesia.

L’olio essenziale si estrae dalla corteccia dei rami mediante estrazione in corrente di vapore.

Cinnamomum zeylanicum

Indicazioni
Olio essenziale e possibili utilizzi
La cannella olio essenziale viene utilizzata, oltre che come aromatizzante (nei liquori, nelle tisane e in gastronomia), come olio essenziale. Principalmente gli utilizzi sono:

– Antivirale
– Contro i gas intestinali
– Stimolante

Antivirale
Nei casi di influenza è sufficente versare 3-4 gocce in un diffusore di ambiente con acqua. L’aroma che l’olio essenziale di cannella emana è in grado di ridurre le possibilità di contagio.

Gas intestinali
Si utilizza una o due gocce diluite in un olio neutro, come olio di mandorle o di jojoba, utilizzato come lubrificante. Si applica sull’addome, quindi si massaggia in senso circolare.

Stimolante
la cannella è una spezia considerata afrodisiaca. Il suo olio essenziale ne rileva queste caratteristiche anche tramite l’utilizzo nei massaggi. Si diluiscono poche gocce di olio essenziale in 40-50ml di olio di germe di grano o di jojoba. Quindi si effettua un delicato e sensuale massaggio su tutto il corpo.

Avvertenze
Come per tutti gli oli essenziali, l’utilizzo interno è sconsigliato, si consiglia di consultare il naturopata o un medico per l’utilizzo dell’essenza.

DSC01247