citrus_sinensis-1large

 

Nome botanico: Citrus sinensis 
Sinonimi: arancio portoghese, melarancio 
Provenienza: sud Italia, zone mediterranee. 

L’arancio è un albero sempreverde originario dell’asia che è stato introdotto dagli Arabi in Sicilia e Calabria. L’albero raggiunge i 10-12 metri di altezza ed ha la chioma folta con forma rotondeggiante di colore verde acceso. Può raggiungere i 100 anni di età anche se nelle colture viene rinnovata velocemente al fine di ottenere la massima produzione dei frutti.

L’olio essenziale di arancio dolce viene estratto per spremitura dalla variante dell’arancia citrus sinensis.

Di varianti dell’arancio ne esistono molte, per cui spesso c’è confusione nella distinzionetra gli oli essenziali. Se non bastasse, a complicare le cose ci si mette anche il tipo di estrazione e la parte utilizzata. Infatti, a seconda che la parte utilizzata sia il frutto, i fiori o le foglie, l’olio essenziale acquisisce proprietà, caratteristiche e… nomi diversi.

 

Informazioni tecniche sull’olio essenziale
L’olio essenziale di arancio dolce contiene molte sostanze, tra queste le più importanti sono: composti carbonilici (decanale,limonene), aldeidi, linalolo
L’olio essenziale é solubile in 0.5 volumi di alcool, in 1 volume di acido acetico, miscele con etere, ecc. Si presenta generalmente come liquido limpido di colore giallo-arancio e odore dolciastro caratteristico.

 

oil-1240x697

 

Indicazioni
L’olio essenziale di arancio dolce viene popolarmente utilizzato nelle digestioni difficili, diluito con altri oli per la cellulite, nell’insonnia, raffreddore e influenza. Viene inoltre molto utilizzato come aromatizzante alimentare e nei prodotti cosmetici.
Altri usi: stomachico, sedativo, tonico, antisettico, colagogo.

In cosmetica…
L’arancio dolce é astringente e purificante, per questo motivo viene impiegato nelle maschere cosmetiche finalizzate al trattamento di pelli impure e con acne.

Avvertenze
data la complessa composizione del frutto questa potrebbe contenere sostanze causa di allergie, pertanto ne è sconsigliato l’impiego diretto sulla pelle.

cisi_003_php