• 4

  • 3

  • 2

  • 1

IL VERO SIGNIFICATO DI FERRAGOSTO

Oggi per tutti è la festa delle gite fuoriporta o per i più religiosi dell’Assunzione di Maria in cielo. In realtà, però, quella del 15 di agosto è una ricorrenza che affonda le sue radici in una festa pagana risalente all’antica Roma e che solo in seguito è stata associata dalla Chiesa all’assunzione di Maria, seguendo, peraltro, lo schema già ben collaudato con altre feste pagane sostituite da ricorrenze religiose con l’obiettivo di subentrare nella tradizione pre-cristiana in modo da sostituire progressivamente la memoria predente con quella cristiana e non stravolgere delle consuetudini che erano ormai stabilizzate nel modo di vivere dei romani.

Augusto_sfondo_trasparente

Ad istituire la festa di Ferragosto, quella vera, fu l’imperatore romano Augusto [primo imperatore di Roma], che introdusse nel calendario romano le Feriae Augusti. Si trattava di una serie di festeggiamenti organizzati in suo onore nel corso del mese che portava il suo nome [appunto Agosto] e che raggiungeva il culmine proprio il 15. In questo periodo, inoltre, si completava la raccolta del grano e, secondo quanto riportano gli storici, i lavoratori [badate bene i lavoratori non erano gli schiavi, considerati alla stregua di cose, bensì i plebei che lavoravano a servizio delle famiglie patrizie] erano invitati a festeggiare insieme ai padroni dai quali ricevevano delle gratifiche che naturalmente non erano in denaro ma semplicemente in dei ricchi e opulenti banchetti.

3013-1

Questa tradizione [come tutte quelle in cui si dà sfogo alla propria vena mangereccia…] si è rapidamente radicata nella popolazione tanto che nei secoli successivi, come detto, la Chiesa giunta al potere temporale oltre che spirituale non poté eliminarla e a partire dal VI secolo d. C., pensò bene di cristianizzarla trasformandola nella celebrazione della festa dell’Assunzione di Maria in cielo in modo da “risanare” le ragioni pagane alla base di una tradizione ormai profondamente radicata nei costumi sociali e, quindi, difficilmente estirpabile.

assunta

tratto dalle:
Pagine di Francesco Ridolfi
Pensieri e parole del diario semiserio di un giornalista part time sotto il sole di Calabria
15 agosto 2012

 

La festività del 15 agosto nasce quindi nel 18 a.C. e si aggiungeva ad altri festeggiamenti del mese di Agosto, come le Vinalia Rustica dedicate a Giove e Venere il 19 agosto e i Consualia dedicati al dio Conso,  divinità del seme di grano e dei depositi sotterranei in cui venivano conservati .
Durante i festeggiamenti delle feriae Augusti si organizzavano corse di cavalli e di altri animali da tiro allora comunemente usati, buoi, asini, muli per un giorno non venivano portati nei campi ma partecipavano alle gare.
L’antica tradizione rivive oggi nel palio di Siena, il “Palio dell’Assunta” dove il premio è un Palio, cioè un drappo di stoffa come per le corse dell’Antica Roma dove il premio era il “pallium.

Palio_-_Manifesto-1

Con l’avvento del cristianesimo la festa del 15 agosto è stata sostituita dalla celebrazione religiosa dell’ Assunta, cioè l’Assunzione di Maria in Cielo, un dogma cattolico secondo il quale Maria,  terminata la vita terrena, fu trasferita dalla sua ultima residenza in Paradiso, sia con l’anima che con il corpo, cioè fu assunta, accolta in cielo. L’ultima casa di Maria si trova in Turchia, vicino a Efeso ed è oggi un santuario ben conservato e molto visitato.

casa-di-Maria

Il FERRAGOSTO è  una tradizione neolatina e non ha mai attecchito nei Paesi anglosassoni, quindi negli USA, in Gran Bretagna ed in molti altri paesi il 15 agosto si lavora normalmente e molti non conoscono neppure questa festa.

Sergio Belli