• 4

  • 3

  • 2

  • 1

Il cibo, insieme all’aria, la luce del sole e l’acqua, è la fonte primaria d’energia per un mantenimento costante della vita che è continua trasformazione.Tutto si trasforma e gli alimenti sono alla base di questa alchimia che è la vita stessa.
Da qui l’esigenza ed il dovere che tale cibo sia invincibile, cioè invictus, solo assimilando i giusti alimenti, possiamo avere una energia immediata ed adeguata per far si che possiamo percorrere il nostro cammino di vita.
Dunque fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo ed ancor di più mens sana in corpore sano, sono oggi principi attuali e realistici che affondano in un remoto passato, in realtà immutabile, perché immutati sono i processi vitali ed energetici che si perpetuano da sempre allo stesso modo.
Una prova ne è il rispetto dei cicli e delle stagioni legate alla rotazione della Terra intorno al Sole, tali attenzioni sono oggi più che mai importanti per avere un equilibrio che allontani l’uomo dal disagio e dalla malattia, equilibrio che abbiamo perso modificando ed alterando i nostri “ritmi ancestrali” .
Il cibo quindi si trasforma, all’interno della splendida “macchina uomo”, diventa a sua volta una medicina, ”la medicina“, i cibi stessi diventano antiinfiammatori, antibiotici, antitumorali… il segreto sta nel conoscere i principi curativi, scoprendo soprattutto quali reazioni si sviluppano con la loro assunzione, ed apprezzare infine, cosa non meno importante e gradita, il gusto.

Schematicamente l’essere umano si sviluppa assorbendo da una parte sostanze organiche, vegetali, liquidi e dall’altra sostanze molto più fini contenute in questi stessi elementi.
Il primo nutrimento è quello fisico, che si trasforma in sostanza più fine per soddisfare il bisogno fisiologico.
Il secondo nutrimento è l’aria che respiriamo che aiuta il primo nella sua trasformazione
Il terzo nutrimento è costituito dalle impressioni, fisiche, emozionali, intellettuali, psichiche, ricevute attraverso i sensi.
Questi tre nutrimenti subiscono una trasformazione,
l’uno attiva l’altro per un processo di interazione fondendo e creando sostanze che attivano lo sviluppo fisiologico e psichico dell’individuo.
Trascrizione di un discorso di Monsieur  G. I. G.
da parte di Madame Solange Claustres

 

banner11